ECOBONUS 2018

Con la nuova Legge di Stabilità 2018, il Governo, non solo riconfermerà il bonus per la riqualificazione energetica per un altro anno, ma introdurrà delle modifiche alla normativa, al fine di ampliare la platea dei soggetti beneficiari e degli interventi agevolabili.

Detrazioni per le ristrutturazioni

Confermate per l’anno 2018 anche le detrazioni per lavori di ristrutturazione edilizia. Il bonus ristrutturazioni consente una detrazione del 50% dell’importo speso, per importi fino ad un massimo di 96mila euro e viene concesso ai proprietari ma non solo: ne possono usufruire anche nudi proprietari, titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie), locatari o comodatari etc.

Ecobonus e lavori in casa
La detrazione, da ripartire in 10 rate di uguale importo, è usufruibile per i seguenti interventi:
• riqualificazione energetica di edifici esistenti
• interventi sull’involucro degli edifici
• installazione di pannelli solari
• sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Provvedimenti successivi hanno esteso l’agevolazione ad altri interventi:
• acquisto e posa in opera delle schermature solari
• acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili
• acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda e di climatizzazione delle unità abitative.

Bonus verde nei condomini

La legge di bilancio prevede anche agevolazioni fiscali destinate al “verde condominiale”e premia chi rende più vivibili i condomini. L’importo che si potrà detrarre dall'Irpef è pari al 36%, da ripartire in 10 quote annuali, documentando le spese destinate a interventi quali “sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi” ed anche alla “realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili” o alla “progettazione e manutenzione di questi interventi”. La spesa massima agevolabile sarà di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo, comprensivo della relativa pertinenza. Quindi per un'abitazione l'importo massimo detraibile sarà di 1.800 euro.

Sei interessato a questo argomento?

Contattaci!